Big Oil Shock di Alberta

Migliori Piattaforme Di Trading Online Italiane 2018

Broker Caratteristiche Screenshot Apertura Conto
+ · Ampia scelta Materie Prime
· Leva 1:300
· Conto demo gratuito illimitato
· Senza Commissioni
· Deposito Min. 100€

Servizio CFD. Il tuo capitale è a rischio
· Trend dei trader
· Trading Nel Weekend
· Piattaforma Professionale
· Zero Commissioni
· Deposito Min. 100€

Il Canada abbandona il capitalismo del libero mercato …

DISPERATO i tempi richiedono misure disperate, scrive Jody Chudley in Addison Wiggin’s Reckoning quotidiano .

Questa è la giustificazione per la provincia di estrema destra del Canada che ha abbandonato il capitalismo del libero mercato la settimana scorsa.

Il governo dell’Alberta ha annunciato che applicherà una riduzione obbligatoria della produzione dell’8,7% per tutti i produttori di petrolio che operano nella provincia.

Esiste un’esclusione per i piccoli operatori, molti dei quali potrebbero essere mandati in bancarotta da un tale taglio.

Per tutti gli altri produttori, tuttavia, non vi è alcuna opzione. A partire dal 1 gennaio 2019, la riduzione della produzione è obbligatoria. Queste società del settore privato non hanno scelta.

Questa è una misura scioccante – ma per apprezzare quanto siano state cattive le cose, è necessario capire che l’Alberta è la versione canadese del Texas.

Sto parlando di grandi camion, cappelli da cowboy e politica molto conservatrice.

In Canada, Alberta è orgogliosa di essere la casa del libero mercato, la provincia della privatizzazione.

L’Alberta è un focolaio per il libertarismo e la visione secondo cui meno governo equivale a un governo migliore.

Allora, cos’è successo? Cosa ha scioccato il governo dell’Alberta in questo intervento per i bacini petroliferi?

La risposta è che la Provincia era stanca di vedere la merce più preziosa (petrolio) che veniva data via quasi gratis.

In Alberta, la miscela più comune di olio prodotto è chiamata Western Canadian Select (WCS).

Questa è una miscela più pesante di olio, il che significa che è più denso e il processo di raffinazione è più complesso di quanto non lo sia per le miscele più leggere.

Nel mese di ottobre, il WCS ha venduto in media $ 45,48 al barile meno del West Texas Intermediate (la più comune miscela di oli leggeri americani).

Ciò significa che per gran parte degli ultimi due mesi, i produttori di Alberta hanno venduto il loro petrolio per non più di $ 10 al barile. Ciò significa che ogni azienda che lo produce sta perdendo denaro.

Il costo economico di dare via la produzione di petrolio a questo prezzo è enorme. Non solo per tutte le aziende che stanno perdendo soldi per la produzione, ma anche per la provincia di Alberta.

È stato stimato che su base annua, lo sconto recente costa alla provincia di Alberta 7,2 miliardi di dollari sulle royalties di produzione, i produttori di petrolio 5,3 miliardi di dollari sulle vendite di produzione e il governo federale canadese a 800 milioni di dollari per il suo compenso.

È una quantità ridicola di denaro che viene persa per la vendita di una merce che sta per multiplo più altrove.

La causa di questo enorme problema per Alberta conservatore è che la provincia è senza sbocco sul mare.

Essere senza sbocco sul mare significa che la provincia ha bisogno di spedire il suo petrolio attraverso oleodotti che attraversano altre province e Stati americani.

Come probabilmente saprai, in questi giorni la costruzione di importanti oleodotti è stata praticamente impossibile. La sinistra politica e i gruppi ambientalisti continuano a bloccare il posto di blocco dopo il posto di blocco.

Con tutti gli oleodotti fuori da Alberta già pieni e il conseguente eccesso di petrolio prevedeva solo un peggioramento, il governo dell’Alberta ha deciso di agire per affrontare questo problema.

A partire dal 1 ° gennaio 2019, i produttori saranno costretti ad aderire all’8,7% dei tagli di produzione.

Combinati, quei tagli ridurranno la produzione di petrolio di Alberta di 325.000 barili al giorno. Nel corso del 2019, tale restrizione di produzione dovrebbe eliminare la saturazione esistente.

Come una soluzione più permanente, il governo Alberta prenderà le cose nelle sue mani e aggirerà il problema del gasdotto. La Provincia acquisterà 7.000 vagoni ferroviari che porteranno la produzione di petrolio di Alberta ai suoi mercati finali.

Le società che saranno i maggiori beneficiari dell’ampia selezione di Western Canadian Select eliminata saranno quelle che hanno il maggior numero di anni della loro produzione esposta a tale prezzo.

Queste società trarranno vantaggio sia a breve che a lungo termine, poiché il governo di Alberta si è trasferito per attuare una soluzione a lungo termine a questo problema dei prezzi …

Un problema che è stato un freno ai prezzi delle azioni di questi produttori per anni.

Lascia un commento