Gli analisti aumentano il prezzo del petrolio sulle aspettative di deficit di offerta

Migliori Piattaforme Di Trading Online Italiane 2018

Broker Caratteristiche Screenshot Apertura Conto
+ · Ampia scelta Materie Prime
· Leva 1:300
· Conto demo gratuito illimitato
· Senza Commissioni
· Deposito Min. 100€

Servizio CFD. Il tuo capitale è a rischio
· Trend dei trader
· Trading Nel Weekend
· Piattaforma Professionale
· Zero Commissioni
· Deposito Min. 100€

L’OPEC e la promessa della Russia di incrementare la produzione di petrolio non saranno sufficienti a compensare le interruzioni delle forniture dall’Iran e dal Venezuela a fronte di una forte domanda di petrolio, secondo un mensile Sondaggio Reuters di analisti ed economisti che hanno rilanciato, ancora una volta, le loro previsioni sui prezzi del petrolio per il 2018.

Secondo il sondaggio Reuters di 35 analisti ed economisti di venerdì, gli esperti si aspettano che il Brent Crude raggiunga una media di $ 72,58 al barile quest’anno, ovvero 90 centesimi in più rispetto alla proiezione da $ 71,68 di sondaggio del mese scorso , e si confronta con il prezzo medio del Brent di 71,15 dollari quest’anno.

Nell’indagine di maggio, gli analisti hanno aumentato le previsioni del Brent di $ 4 al barile rispetto alle proiezioni di aprile, prevedendo che le interruzioni delle forniture in Iran e Venezuela superassero di più il previsto aumento dell’OPEC e della produzione di petrolio degli alleati.

Nel sondaggio di questo mese, gli analisti hanno anche alzato le loro previsioni per il greggio WTI, e ora vedono il benchmark del petrolio degli Stati Uniti una media di 66,79 dollari al barile quest’anno, rispetto ai 66,47 dollari attesi il mese scorso.

Alle 08:40 GMT di venerdì, WTI grezzo era up 0.03 per cento a $ 73.47, mentre Brent grezzo era scambiato in rialzo dell’1,07 percento a $ 78,44. Relativo: BP per comprare la più grande società di carico di carica del Regno Unito

Nonostante l’OPEC e la Russia promettano di aggiungere fino a 1 milione di barili al giorno al mercato – la maggior parte degli analisti si aspetta che l’attuale aumento di circa 700.000 barili al giorno – i prezzi del petrolio siano stati sostenuti questa settimana dalla spinta degli Stati Uniti ad avere Le esportazioni di petrolio iraniano sono diminuite “a zero”, così come le interruzioni in Libia e nelle sabbie bituminose del Canada.

“Il deficit di approvvigionamento nel mercato petrolifero è qui per restare”, ha detto a Reuters Frank Schallenberger, capo della ricerca sulle materie prime di LBBW, aggiungendo che si aspettava che l’OPEC aumentasse la produzione di circa 600.000-800.000 bpd entro la fine di quest’anno. Questo, tuttavia, non sarà sufficiente a compensare il calo dell’offerta tra la crescente domanda globale, secondo Schallenberger.

Lascia un commento