Grandi quantità d’acquisto di scorte nel 2019

Migliori Piattaforme Di Trading Online Italiane 2018

Broker Caratteristiche Screenshot Apertura Conto
+ · Ampia scelta Materie Prime
· Leva 1:300
· Conto demo gratuito illimitato
· Senza Commissioni
· Deposito Min. 100€

Servizio CFD. Il tuo capitale è a rischio
· Trend dei trader
· Trading Nel Weekend
· Piattaforma Professionale
· Zero Commissioni
· Deposito Min. 100€

Nessuna vera svolta ancora nel mercato toro …

VOLONTÀ 2019 dimostrano un disastro o ancora un altro boom per le azioni americane?
Qui il co-autore di The Bill Bonner Letter, Dan Denning, intervista Jason Bodner, l’editore di Commerciante di Palm Beach .
Prima che Jason prendesse la penna, ha trascorso quasi 20 anni lavorando a Wall Street. Durante quel periodo, era il capo dei derivati ​​azionari del Nord America per Cantor Fitzgerald. E come vedrai, la visione di Jason del mercato azionario è molto diversa da quella di Bill e Dan.
Ma con lo S & P 500 in rialzo del 4.4% da inizio anno, i cari lettori si chiedono se dovrebbero aspettarsi “il grande”, o se le azioni statunitensi hanno ancora spazio per correre. Continua a leggere per il vivace dibattito …
Dan Denning: Ciao. Questo è Dan Denning. Mi conosci come coautore di The Bill Bonner Letter. Oggi parlo con qualcuno la cui visione sui mercati è completamente diversa dalla mia e da quella di Bill.
Ma dal momento che non è mai una cattiva idea sfidare le tue ipotesi, guardare la tua strategia e vedere se c’è una visione alternativa, il mio ospite oggi è Jason Bodner di Palm Beach Trader. Ciao, Jason.
Jason Bodner: Ciao, Dan.
Dan Denning: Vorrei iniziare chiedendoti qualcosa che hai detto a una conferenza che entrambi abbiamo partecipato a ottobre. Hai detto che se guardassi un grafico di 100 anni di titoli statunitensi, essi vanno in una sola direzione: su. Hai detto che il gioco è truccato al rialzo e che i migliori giorni del mercato toro sono ancora in vantaggio. È ancora la tua opinione, anche dopo la nostra recente correzione?
Jason Bodner: questa è la mia opinione È la mia opinione, sia a breve che a lungo termine. Il gioco è truccato al rialzo. Di nuovo, guardi un grafico di 100 anni di azioni. È possibile attribuire varie ragioni al motivo per cui potrebbe essere, ma resta il fatto che le azioni sono innegabilmente aumentate negli ultimi 100 anni.
È una classe di attività che continua a raccogliere capitali di investimento. E continua a farlo anno dopo anno. Il mercato azionario statunitense è il più grande del mondo. Abbiamo le migliori aziende là fuori. Quindi, a condizione che la tendenza a lungo termine continui, vedo salire i prezzi delle azioni.
Dan Denning: chiedo perché Bill e io in genere basiamo il nostro punto di vista sull’idea di reversione media. Quindi guardiamo principalmente alle valutazioni. E quando guardiamo ai rapporti P / E [prezzo / guadagni], ai rapporti CAPO / Shiller, o al rapporto totale capitalizzazione di mercato, ci innervosiamo. Perché sembra il 2000 o il 2007, proprio prima dei due peggiori crash del mercato nella storia recente.
Jason Bodner: Dal mio punto di vista, non puoi guardare solo alle valutazioni. Una pietra miliare del mio sistema di investimento sta misurando la liquidità. Non è l’unica pietra, ma è importante capire in che modo la liquidità e il volume influiscono sulla direzione degli stock. Lascia che ti dica cosa intendo.
Prima di diventare l’editore di Palm Beach Trader, mi sono seduto a una scrivania. Il mio compito consisteva nel gestire i flussi di ordini più grandi: grandi istituzioni che trasferivano denaro. Quindi, se Fidelity vuole comprare un titolo, potrebbero volerci giorni o addirittura settimane per accumulare una posizione. Il mio compito era quello di facilitare quel commercio.
Tieni presente che stiamo parlando di quantità astronomiche di denaro. Se sei un fondo sovrano che gestisce $ 1 trilione, non stai acquistando un valore di $ 50.000. Stai comprando decine, a volte centinaia, di miliardi di dollari di questo stock.
Ho eseguito questo tipo di operazioni ogni giorno per conto dei miei clienti. E ho visto cosa ha fatto per i prezzi delle azioni.
Dan Denning: li ha spinti verso l’alto.
Jason Bodner: Esatto. Ricordo un’occasione in cui comprai letteralmente un milione di azioni di un’azienda per conto del mio cliente ogni giorno. L’ho fatto per 20 giorni di trading. Quando ho finito, avevo acquistato il 7% del galleggiante in circolazione. Con l’aiuto di molti dei miei concorrenti, il cliente possedeva il 15% della società.
Ecco il kicker: i fondamentali delle azioni in questione erano così poveri. Avevano enormi quantità di debito e vendite in calo; Non penso che fossero redditizi. Fu un disastro di una compagnia. Ma non importava. Lo stock è cresciuto del 70% in un mese perché questo cliente voleva possederlo.
Questo è quello che intendo quando dico che liquidità e volume giocano un ruolo importante nella direzione dei prezzi delle azioni. Quando il denaro più intelligente si sposta in un titolo o in un settore in grande stile, aumenta. Ecco perché questo “insolito acquisto istituzionale”, come lo chiamo io, è così importante.
Dan Denning: Potrebbe essere il caso. Ma direi che non è “più intelligente”. Come hai detto tu stesso, quel cliente aveva torto sul titolo e sulla compagnia. Ma era prima, e questo è tutto ciò che conta davvero.
Jason Bodner: assolutamente. Penso che sia una distinzione molto buona.
Dan Denning: Ma credi che comprare da grandi istituzioni sia ciò che spingerà verso l’alto il mercato rialzista?
Jason Bodner: Ho visto vari studi che dimostrano che le istituzioni rappresentano il 70% degli acquisti e delle vendite sul mercato. E se riesci a seguire ciò che il 70% del mercato sta facendo, sai praticamente qual è il sentimento del mercato.
Il mio sistema di investimenti tiene traccia di questo grande acquisto istituzionale. E dai dati che sto vedendo, grandi istituzioni stanno ancora comprando. Dopotutto, le azioni statunitensi sono davvero l’unico posto dove investire grandi somme di denaro.
Sono sicuro che vedremo un buon anno di scorte. Tuttavia, non sarà un buon anno per tutti gli stock. Penso che ci stiamo dirigendo verso un mercato rialzista più selettivo.
Dan Denning: Quando lo guardi, quale pensi che sia il rischio più grande per la tua opinione nel prossimo anno o giù di lì? È debito? Sono i tassi di interesse? È qualcosa fuori dal mercato? C’è qualcosa che è nel tuo radar che cambierebbe la tua visione se dovesse accadere?
Jason Bodner: il geopolitico è sempre la grande domanda, giusto? Instabilità e governance. Brexit ha colto il mondo di sorpresa nel 2016. Quindi ci sono eventi imprevedibili a cui non posso assolutamente partecipare.
Salvo qualsiasi grave instabilità geopolitica, guardo ai tassi di interesse. Alcuni dei commenti della presidente della Fed Jerome Powell sull’introduzione di aumenti dei tassi sono stati percepiti come accomodanti. Tutti si sono emozionati e hanno comprato azioni. E questo è fantastico per ragazzi come me.
Ma penso che i tassi di interesse siano ampiamente scontati. Sappiamo che nel tempo andranno più in alto.
Ci sarà una soglia – e penso che sia circa il 5% circa – dove diventa meno interessante comprare azioni rispetto a strumenti a reddito fisso.
Ma per ora, i tassi sono ancora storicamente bassi. Il rendimento del Tesoro USA decennale è pari a circa il 2,7%. Se acquisti un portafoglio di azioni con dividendi, otterrai forse un rendimento del dividendo vicino al 2%. E hai l’apprezzamento del capitale rialzista dei prezzi delle azioni che possono salire in un mercato rialzista.
Un’altra cosa da considerare è l’aliquota fiscale per i dividendi azionari e gli interessi obbligazionari. Per quest’anno, il massimo che si paga in tasse per i dividendi qualificati è del 20%. Ma la tassa sugli interessi obbligazionari è di circa il 40%. Quindi raccogliere i dividendi dalle azioni è più attraente. Offre un rapporto rischio / rendimento più favorevole.
Quindi, finché non arriviamo a quella soglia dove diventa davvero meno interessante comprare azioni, non è una mia preoccupazione.
Dan Denning: Beh, sarà interessante vedere cosa succede quest’anno. Ma poiché siamo appena all’inizio del nuovo anno, una delle cose che ho incoraggiato i miei lettori è anche fare il punto sulla loro ricchezza non finanziaria.
Con ciò intendo cose che apportano valore alla tua vita che non hanno un cartellino del prezzo su di loro. Forse è questa la qualità del tuo rapporto con la tua famiglia. Potrebbe essere dove vivi o il tuo stile di vita. Ma credo che sia una cosa reale. Ed è qualcosa che le persone possono perdere di vista. Saresti d’accordo?
Jason Bodner: Oh sì. Penso che sia affascinante, giusto? Perché ci sono innumerevoli storie di vecchi scontrosi che hanno tutti i soldi del mondo, ma sono infelici.
Quindi non si tratta solo di soldi. Il denaro è molto importante. Vogliamo lasciare la ricchezza generazionale e prenderci cura di tutti. Ma se sei infelice per tutta la vita a seguirlo, non sembra molto gratificante, vero?
Come hai detto tu, non puoi mettere un cartellino del prezzo sul tuo rapporto con la tua famiglia, i tuoi figli, i tuoi nipotini o il tuo stile di vita. Ma questo non significa che non sia un tipo di ricchezza. Questo è assolutamente qualcosa da tenere a mente nell’anno a venire.
Dan Denning: Grazie per il tuo tempo, Jason.
Jason Bodner: Grazie per avermi ospitato, Dan.

Lascia un commento