Il boom del nuovo anno del paziente Powell

Migliori Piattaforme Di Trading Online Italiane 2018

Broker Caratteristiche Screenshot Apertura Conto
+ · Ampia scelta Materie Prime
· Leva 1:300
· Conto demo gratuito illimitato
· Senza Commissioni
· Deposito Min. 100€

Servizio CFD. Il tuo capitale è a rischio
· Trend dei trader
· Trading Nel Weekend
· Piattaforma Professionale
· Zero Commissioni
· Deposito Min. 100€

Fin qui tutto bene…

SEDIA FED Jay Powell non ha consegnato i regali di Natale ai mercati il ​​mese scorso, ma ha fatto scoppiare il tappo su una bottiglia di Champagne come regalo di Capodanno in ritardo, venerdì 4 gennaio, scrive Jim Rickards in The Daily Reckoning .
Con poche parole, Powell ha inviato il segnale più potente dalla Fed dal marzo 2015. Gli investitori che capiscono e interpretano correttamente quel segnale stanno per evitare perdite e raccogliere enormi guadagni nelle prossime settimane.
Per prima cosa, concentriamoci sui commenti di Powell. Quindi spiegheremo cosa intendevano in realtà.
La Fed ha tenuto un rialzo dei tassi di marzo fuori dal tavolo fino a nuovo avviso. Due settimane fa, ad un forum ad Atlanta, Powell si è unita agli ex presidenti della Fed, Yellen e Bernanke, per discutere di politica monetaria.
Nel corso delle sue osservazioni, Powell ha usato la parola “paziente” per descrivere l’approccio della Fed al prossimo rialzo dei tassi d’interesse. Quando Powell ha fatto questo, stava leggendo da una sceneggiatura di osservazioni preparate in quello che è stato altrimenti pubblicizzato come una “tavola rotonda”. Questo è un segno che Powell stava facendo molta attenzione a ottenere le parole esattamente nel modo giusto.
Quando Powell ha detto che la Fed sarebbe stata “paziente” in riferimento al prossimo rialzo dei tassi, questo non era solo un discorso felice. La parola “paziente” è il codice Fed per “Nessun aumento dei tassi fino a quando non ti diamo un segnale chiaro”. Questa interpretazione è supportata dal passato uso della Fed di segnali verbali per segnalare facilità o inasprimento al posto di aumenti o tagli dei tassi effettivi.
La parola “paziente” ha una lunga storia nel vocabolario della Fed. Prima di marzo 2015, la Fed ha costantemente utilizzato la parola “paziente” nelle sue dichiarazioni FOMC. Questo è stato un segnale che non ci sarebbe stato un rialzo dei tassi alla prossima riunione del FOMC. Gli investitori potrebbero fare carry trade in modo sicuro.
Finché la parola “paziente” era nelle dichiarazioni della Fed, gli investitori sapevano che non ci sarebbe stato alcun rialzo dei tassi senza preavviso. Era come un segnale “tutto chiaro” per operazioni di carry trade con leva e investimenti a rischio. Solo quando la parola “paziente” fu rimossa, la Fed segnalò che i rialzi dei tassi erano tornati sul tavolo. In tal caso, agli investitori è stato dato un giusto avvertimento per lo svolgimento delle operazioni di carry trade e il passaggio a posizioni risk-off.
Nel marzo 2015, Yellen ha rimosso la parola “paziente” dall’istruzione. Questo era un segnale che un rialzo dei tassi poteva accadere in qualsiasi momento e il mercato era a conoscenza. Se hai avuto un carry trade e non ti fidavi di nessun rialzo dei tassi, allora vergognati.
In effetti, il primo rialzo dei tassi (il “decollo”) non è avvenuto fino a dicembre 2015, ma il mercato è stato informato attraverso le riunioni del FOMC di giugno e settembre 2015 che potrebbe accadere. (Il decollo è stato inizialmente pianificato per settembre 2015, ma è stato rinviato a causa del crollo del mercato statunitense nell’agosto 2015. Il crollo è stato causato dalla svalutazione del 3% della Cina per il 10 agosto, mentre le azioni statunitensi sono diminuite dell’11% in quattro settimane.)
Ora, per la prima volta dal 2015, la parola “paziente” è tornata nelle dichiarazioni della Fed. Ciò significa che nessun aumento futuro dei tassi della Fed senza equo avvertimento. Questo potrebbe cambiare di nuovo in base a nuovi dati e nuove dichiarazioni, ma un cambiamento è improbabile prima di marzo al più presto. Per ora, la Fed sta salvando i mercati con un segnale di rischio. Ecco perché il mercato ha riorganizzato quel venerdì e ha invertito la tendenza al ribasso di dicembre.
Ma non siamo fuori dai boschi. Solo perché la Fed ha segnalato che non aumenteranno i tassi a marzo non significa che tutto vada bene con i mercati. Il mercato azionario statunitense aveva già anticipato che la Fed non avrebbe alzato i tassi a marzo. La dichiarazione di Powell lo conferma, ma questa facilità verbale è già scontata. Come al solito, i mercati vorranno del gelato per andare con il grande pezzo di torta che hanno appena ricevuto da Powell.
Da un lato, se siamo a un punto vicino all’avvio di un mercato orso, ci vorrà più di una pausa della Fed per compensare questo. D’altra parte, non c’è motivo per i mercati di crollare in base alla sola economia degli Stati Uniti dato che la Fed potrebbe rendere disponibili più caramelle continuando a usare la parola “paziente” a marzo. Quindi siamo in modalità wait-and-see.
Nel frattempo, c’è una minaccia ancora più grande all’orizzonte: la Cina. Inosservati da molti analisti, i cinesi stanno riducendo la loro offerta di moneta ancora più velocemente della Fed.
Il segnale della Fed sui tassi non dice nulla sulla riduzione della Fed nella massa monetaria nell’ambito del programma di restrizione quantitativa (QT). Le riduzioni dell’offerta di moneta statunitense stanno andando avanti a $ 600 miliardi all’anno.
La Cina sta bruciando denaro ancora più velocemente per sostenere lo yuan nel bel mezzo di una guerra commerciale con Trump. Che cosa significa quando le due maggiori economie del mondo, che comprendono il 40% del PIL globale, sono entrambe frenate dall’offerta di moneta?
Niente di buono. Milton Friedman ha dimostrato che la politica monetaria opera con un ritardo di 12-18 mesi. Queste politiche di inasprimento monetario negli Stati Uniti e in Cina sono iniziate poco più di un anno fa. L’impatto iniziale di ciò che è già stato fatto dalle banche centrali si sente solo ora.
Ciò significa che il restringimento USA-Cina continuerà a farsi sentire nel prossimo anno, indipendentemente da ciò che la Fed farà a marzo. Arrestare i tassi di interesse ora è come colpire i freni della macchina quando si guida su un lago ghiacciato. Farai scorrere molto tempo prima che l’auto si fermi. Speriamo che non colpisci un punto debole prima o finirai sott’acqua.
Certamente, la Cina e gli Stati Uniti crescita nazionale e le politiche monetarie convergono nelle discussioni sulla guerra commerciale in corso ora. La guerra commerciale continua è un altro vento alla crescita. Indubbiamente Powell aveva in mente questo scenario quando ha scelto di usare la parola “paziente”.
Il rischio per gli investitori è che i mercati sono a un livello più alto grazie ai recenti commenti di Powell. Ma lo zucchero svanirà presto e la Fed non fornirà di più fino a marzo al più presto. A quel punto, la realtà della crescita più lenta in Cina e negli Stati Uniti e la mancanza di sostanziali progressi nelle guerre commerciali daranno al mercato una dose di realtà come essere colpiti da un freddo secchio d’acqua in faccia.
La prova di questo rallentamento proviene dall’ultimo aggiornamento della Fed di Atlanta alla previsione del PIL del quarto trimestre, che ora prevede una crescita del 2,6% dopo il 3% in precedenza nel trimestre.
Quali sono le implicazioni per gli investitori di un allentamento della Fed in ritardo combinato con segnali di crescita più debole in Cina e negli Stati Uniti?
In questo momento, i miei modelli stanno dicendo che la facilità verbale di Powell è troppo poco troppo tardi. I danni alle prospettive di crescita degli Stati Uniti sono già stati effettuati dal rafforzamento della Fed da dicembre 2016 e dalla politica di QT della Fed avviata ad ottobre 2017.
Gli Stati Uniti, la Cina e l’Europa stanno rallentando allo stesso tempo. I mercati lo vedono (nonostante la facilità della Fed) e si stanno preparando per una recessione nel migliore dei casi e un possibile incidente del mercato nel peggiore dei casi.
Un potenziale catalizzatore è l’inizio della celebrazione del capodanno cinese dell’Anno del maiale. Dando il via al Little New Year il 28 gennaio, questa celebrazione si estende in realtà per due settimane ed è accompagnata da una ridotta produttività e liquidità nei mercati cinesi. Questa è una ricetta per la volatilità.
Abbiamo anche una riunione della FOMC della Fed il 30 gennaio. Non è previsto alcun rialzo dei tassi, ovviamente, ma verrà rilasciata una dichiarazione scritta. I mercati cercheranno la parola “paziente” in stampa e, se non la troveranno, potrebbe verificarsi un’inversione violenta dell’alto zucchero che è iniziata due venerdì fa.
Gli investitori dovrebbero prepararsi ora prima che i mercati riprendano.

Lascia un commento