Le importazioni cinesi di greggio salgono a nuovo record in novembre

Migliori Piattaforme Di Trading Online Italiane 2018

Broker Caratteristiche Screenshot Apertura Conto
+ · Ampia scelta Materie Prime
· Leva 1:300
· Conto demo gratuito illimitato
· Senza Commissioni
· Deposito Min. 100€

Servizio CFD. Il tuo capitale è a rischio
· Trend dei trader
· Trading Nel Weekend
· Piattaforma Professionale
· Zero Commissioni
· Deposito Min. 100€

Le importazioni cinesi di greggio hanno raggiunto in media oltre 10 milioni di barili al giorno per la prima volta in novembre, in quanto hanno battuto il precedente record per le massime importazioni di greggio fissato in ottobre, secondo i dati doganali cinesi, come riportato da Reuters .

Le importazioni cinesi di petrolio greggio hanno raggiunto il massimo storico di 10,43 milioni di barili il mese scorso, in aumento dell’8,5% rispetto a novembre 2017 e superando il precedente record di 9,61 milioni di bpd , che è stato fissato solo un mese prima ed è stato guidato da piccoli raffinatori indipendenti che si stavano affrettando a soddisfare le loro quote di importazione di petrolio del 2018 prima della loro scadenza.

A novembre, i raffinatori indipendenti – le cosiddette teiere – hanno continuato ad acquistare volumi elevati e alcuni di essi hanno aumentato l’assunzione all’inizio delle sperimentazioni nelle raffinerie di petrolio di nuova costruzione.

La ditta privata Hengli sta pianificando prove nella sua nuova raffineria da 400.000 bpd a Dalian, una città portuale nella Cina nord-orientale, mentre Zhejiang Petrochemical dovrebbe iniziare anche le prove su alcune unità della sua raffineria con una capacità di 400.000 bpd a Zhoushan. Secondo la Reuters, Zhejiang Petrochemical ha importato diversi carichi di greggio dall’Oman questo trimestre.

Due mesi fa, la Cina cresciuto del 42 percento la quota di importazione di petrolio per i suoi raffinatori non statali – la maggior parte dei quali sono i raffinatori indipendenti – per il 2019, dato che la nuova capacità di raffineria è prevista per entrare in funzione il prossimo anno. La Cina sta assegnando un totale di 202 milioni di tonnellate, pari a 4,06 milioni di barili al giorno, delle quote di importazione alle raffinerie non statali per il prossimo anno, secondo S & P Global Platts . I raffinatori indipendenti hanno dovuto presentare domanda fino al 10 novembre, e coloro che non hanno importato petrolio greggio nel 2018 non riceveranno quote per il prossimo anno.

Questo fine settimana, i dati doganali cinesi hanno anche mostrato che le importazioni di petrolio greggio tra gennaio e novembre erano in media 9,17 milioni di barili, superiori al livello delle importazioni nello stesso periodo dell’anno scorso e hanno messo la Cina in rotta per stabilire un nuovo record per le importazioni di petrolio greggio nel 2018 .

Lascia un commento