L’Iran richiede petrolio, garanzie bancarie dall’UE entro fine maggio

Migliori Piattaforme Di Trading Online Italiane 2018

Broker Caratteristiche Screenshot Apertura Conto
+ · Ampia scelta Materie Prime
· Leva 1:300
· Conto demo gratuito illimitato
· Senza Commissioni
· Deposito Min. 100€
· Trend dei trader
· Trading Nel Weekend
· Piattaforma Professionale
· Zero Commissioni
· Deposito Min. 100€

Mentre l’Unione Europea (UE) sta tentando di salvare l’accordo nucleare iraniano dopo che gli Stati Uniti ne sono usciti, Tehran vuole ora che l’Europa presenti un pacchetto di garanzie petrolifere e bancarie a Teheran entro la fine del mese, secondo un alto funzionario iraniano.

I principali diplomatici di Cina, Russia, Francia, Germania e Regno Unito si incontrano oggi con le controparti iraniane a Vienna per discutere del destino dell’accordo nucleare.

“L’incontro offrirà l’opportunità di rivedere le implicazioni del ritiro degli Stati Uniti dal JCPOA e di discutere la via da seguire per assicurare la continua attuazione dell’accordo in tutti i suoi aspetti”, l’UE disse prima dell’affare.

Prima dei colloqui di oggi, il leader supremo dell’Iran Ayatollah Khamenei ha emesso cinque richieste verso l’UE, compresa l’Europa che garantisce che il petrolio dell’Iran sarà completamente venduto, che i leader europei potrebbero incontrare difficoltà.

“L’Iran riprenderà le attività nucleari se l’Europa non riuscirà a fornire garanzie”, l’Ayatollah Khamenei disse , una settimana dopo che l’UE ha affermato che avrebbe agito per proteggere gli interessi delle imprese dell’UE che investono in Iran come parte dell’impegno continuo del blocco europeo per il piano d’azione globale congiunto (JCPOA).

Una delle richieste dell’Iran all’UE è che “l’Europa deve garantire che il petrolio dell’Iran sarà completamente venduto. Se gli Stati Uniti possono danneggiare la vendita del nostro petrolio, dobbiamo essere in grado di vendere tutto il petrolio che vogliamo. Gli europei devono garantire di risarcire la perdita e di acquistare il petrolio dell’Iran “.

Parlando ai giornalisti a Vienna venerdì, il funzionario iraniano disse :

“Ci aspettiamo che il pacchetto (economico) ci venga dato entro la fine di maggio”.

Correlati: i prezzi del petrolio scendono nonostante Iran, Venezuela, interruzioni della fornitura libica

“Mi dispiace dire che non abbiamo ancora (visto) il Piano B. Il piano B ha appena iniziato a essere scoperto “, ha detto la fonte a Reuters.

L’Iran vuole che il pacchetto economico dell’UE garantisca che le esportazioni iraniane di petrolio non vengano interrotte e che l’Iran continui ad avere accesso al sistema SWIFT (Società interbancaria di telecomunicazione finanziaria) con sede a Bruxelles che le banche utilizzano per verificare le transazioni internazionali.

“Ci saranno un sacco di discussioni su SWIFT”, ha detto a Bloomberg venerdì Ellie Geranmayeh, una persona anziana del Consiglio europeo per le relazioni estere. “SWIFT è fondamentale”, ha aggiunto Geranmayeh.

Lascia un commento