L’offerta del carico di petrolio del Brasile cade senza offerte

Migliori Piattaforme Di Trading Online Italiane 2018

Broker Caratteristiche Screenshot Apertura Conto
+ · Ampia scelta Materie Prime
· Leva 1:300
· Conto demo gratuito illimitato
· Senza Commissioni
· Deposito Min. 100€

Servizio CFD. Il tuo capitale è a rischio
· Trend dei trader
· Trading Nel Weekend
· Piattaforma Professionale
· Zero Commissioni
· Deposito Min. 100€

Il Brasile non ha ricevuto offerte nella prima gara per 1,63 milioni di barili di greggio estratti dalla prolifica zona di pre-sale, Reuters rapporti . Lo stato ha ricevuto l’olio come pagamento dagli operatori dei campi nella zona e ha pianificato di venderlo con contratti triennali. Tuttavia, mancava interesse, con la sola registrazione della Shell come offerente.

Reuters riferisce che il primo carico messo all’asta dallo stato proveniva da tre campi nella zona pre-salata, tra cui Libra, Lula e Sapinhoa. Tutti e tre sono gestiti da consorzi, tra cui grandi compagnie petrolifere come Shell in Sapinhoa, Lula e Libra e Total in Libra.

La produzione globale di petrolio nella zona pre-salata è in media di 1,4 milioni di barili, pari a oltre la metà del totale del Brasile, con una media di 2,6 milioni di barili al giorno. Si prevede che la produzione dagli strati di sale pre-sale salirà a 5 milioni di bpd entro il 2026.

La mancanza di interesse nel bando è stata probabilmente il risultato di modifiche approvate dal parlamento la scorsa settimana. Sotto i cambiamenti, le aziende non possono più vendere greggio a prezzi inferiori a quelli stabiliti in un intervallo di riferimento dal regolatore di settore energetico, ANP.

I contratti offerti avrebbero obbligato l’aggiudicatario ad acquistare la quota di produzione totale del Brasile dai tre giacimenti per tre anni. La condizione di condivisione della produzione è parte dei contratti che il Brasile assegna per lo sviluppo di depositi pre-sale.

Correlati: vendite EV a triplo entro il 2020

Nel frattempo, il Brasile ha programmato due gare pre-sale per quest’anno e il prossimo, con l’edizione di quest’anno il 7 giugno. Finora, 16 aziende si sono qualificati per prendere parte alla gara d’appalto, un numero di record.

Il regolatore energetico nazionale ANP offrirà quattro blocchi in questo round: due nel bacino del Campos e due nel bacino del Santos. Il cane da guardia ha stimato che potrebbe attirare oltre 900 milioni di dollari in bonus di firma. Tuttavia, se nessuno compra il greggio che il Brasile riceve come pagamento per i campi, questa particolare condizione potrebbe dover essere riconsiderata.

Lascia un commento