L’oro non volerà fino a …

Migliori Piattaforme Di Trading Online Italiane 2018

Broker Caratteristiche Screenshot Apertura Conto
+ · Ampia scelta Materie Prime
· Leva 1:300
· Conto demo gratuito illimitato
· Senza Commissioni
· Deposito Min. 100€

Servizio CFD. Il tuo capitale è a rischio
· Trend dei trader
· Trading Nel Weekend
· Piattaforma Professionale
· Zero Commissioni
· Deposito Min. 100€

Continua a guardare la Fed …

NONOSTANTE l’insistenza di alcuni, i metalli preziosi non sono stati in un mercato toro, scrive Jordan Roy-Byrne su TheDailyGold .
Dopo un grande pop all’inizio del 2016, il settore ha registrato un trend più basso. Certo, l’oro si è scambiato verso un importante breakout, ma l’argento e le riserve auree sono diminuite. Quando il dollaro USA ha corretto in modo significativo, il mercato azionario ha sovraperformato i metalli preziosi.
Ti sembra un mercato toro d’oro?
Questa moribonda esibizione ci ha lasciato chiederci cosa potrebbe invertire la tendenza. Un rapido studio della storia della Fed nel contesto delle attuali condizioni è molto istruttivo su quando l’oro potrebbe iniziare un vero mercato toro.
Fondamentalmente, sappiamo che l’oro si comporta meglio quando i tassi di interesse reali, dopo aver tenuto conto dell’inflazione, sono in declino o presto inizieranno a calare. Ciò di solito comporta un’inflazione accelerata (che supera l’aumento dei tassi nominali) o una diminuzione dei tassi a fronte di un’inflazione stabile.
A questo punto ci stiamo appoggiando a quest’ultimo come l’eventuale catalizzatore per l’oro. Ma eravamo curiosi di sapere come la politica della Fed e le modifiche alle politiche abbiano avuto un impatto storico sui metalli preziosi.
Quindi abbiamo deciso di tracciare il tasso dei fondi federali (sopra) insieme alle riserve d’oro (al centro) e all’oro (in basso).

Abbiamo utilizzato i titoli auriferi (Barron’s Gold Mining Index) perché hanno una storia più lunga. Le linee verticali in blu segnano il minimo nel BGMI che ha coinciso con picchi nel tasso dei Fed Funds (FFR) mentre le linee verticali in rosso segnano nel BGMI che coincide con un minimo nell’FFR.
Al di fuori degli anni ’70 altamente inflazionistici, i migliori mercati rialzisti delle azioni aurifere hanno avuto inizio nel periodo in cui il tasso dei fondi federali ha raggiunto il picco (o, in altre parole, quando la Fed ha posto fine ai suoi rialzi dei tassi). I minimi di prezzo nel 1993, 1999 e 2016 hanno coinciso con l’inizio di un nuovo ciclo di escursioni. Tuttavia, a differenza dei minimi del 1972 e del 1976, l’inflazione non ha accelerato abbastanza da guidare più di un rimbalzo.
Questo indica che le scorte d’oro (e metalli preziosi in generale) hanno bisogno di una fine ai rialzi dei tassi?
Il periodo dal 1999 al 2001 è molto istruttivo in quanto vi sono molte somiglianze tra il 1999-2000 e il 2016-2017.
Come nel 1999, il 2016 ha seguito un brutto mercato orso in oro e beni duri.
Inoltre, il fondo del 1999 in metalli preziosi e materie prime si è verificato intorno al momento in cui la Fed ha iniziato un nuovo ciclo di rialzi dei tassi. Sembra familiare al 2016?

Mentre la Fed ha continuato a salire nel 2000, i titoli dell’oro e dell’oro sono diminuiti, ma le materie prime sono riuscite a raggiungere massimi più alti fino alla fine del 2000. Le materie prime non sono state altrettanto forti questa volta, ma hanno sovraperformato i metalli preziosi che sono diminuiti da allora il rimbalzo iniziale.
Le azioni dell’oro e dell’oro alla fine hanno toccato il fondo e hanno iniziato rimbalzi spettacolari nel periodo in cui la Fed si è spostata da una pausa degli aumenti dei tassi a tagli dei tassi all’inizio del 2001.
A meno che non ci sia un’accelerazione dell’inflazione, il punto di svolta per i metalli preziosi sembra essere nel periodo in cui la Fed termina i suoi aumenti dei tassi. Ciò probabilmente coincide con l’oro che recupera la sovraperformance rispetto al mercato azionario, che abbiamo notato è il collegamento mancante dell’oro (da una prospettiva intermarket).
La debolezza dell’economia e del mercato azionario porterebbe alla fine dei rialzi dei tassi e quindi ai tagli dei tassi. Quello sarebbe il momento in cui le scorte di oro e oro iniziano una mossa maggiore più alta.
Nel frattempo continuiamo a concentrarci e ad accumulare junior che hanno un potenziale di rendimento compreso tra il 300% e il 500%. Per seguire la nostra guida e imparare i nostri junior preferiti per il bilancio del 2018, considera di imparare di più sul nostro servizio.

Lascia un commento