News Petrolio, 8 marzo 2013

Migliori Piattaforme Di Trading Online Italiane 2018

Broker Caratteristiche Screenshot Apertura Conto
+ · Ampia scelta Materie Prime
· Leva 1:300
· Conto demo gratuito illimitato
· Senza Commissioni
· Deposito Min. 100€
· Trend dei trader
· Trading Nel Weekend
· Piattaforma Professionale
· Zero Commissioni
· Deposito Min. 100€

La morte di Hugo Chavez, presidente del Venezuela, potrebbe portare dei cambiamenti nel panorama economico mondiale essendo il primo paese al mondo per riserve di petrolio, con un 17,9% di quelle conosciute (l'Arabia Saudita è all'11%). Anche se le riserve non riflettono i dati della produzione (pari al 3,2% di quella mondiale), rappresenta comunque un paese su cui sono puntati parecchi riflettori. Nell'ultimo decennio si è assistito ad un ostilità del Venezuela verso le aziende petrolifere straniere, tra le quali parecchie sono state respinte.

La morte di Hugo Chavez, presidente del Venezuela, potrebbe portare dei cambiamenti nel panorama economico mondiale essendo il primo paese al mondo per riserve di petrolio, con un 17,9% di quelle conosciute (l'Arabia Saudita è all'11%). Anche se le riserve non riflettono i dati della produzione (pari al 3,2% di quella mondiale), rappresenta comunque un paese su cui sono puntati parecchi riflettori. Nell'ultimo decennio si è assistito ad un ostilità del Venezuela verso le aziende petrolifere straniere, tra le quali parecchie sono state respinte. La compagnia petrolifera statala, la PDVSA, ha devoluto i suoi guadagni al programma di governo (il progresso del benessere sociale e soprattutto delle classi più povere è stato il vero potere di Chavez). Si sono contrapposte perciò politiche economiche "umane" e cali della produzione (dovuti al calo degli investimenti e al cash flow negativo). Ora, con la morte di Chavez, si potranno avere ripercussioni sul lungo periodo. Per quanto riguarda il 2013, sono annunciati rialzi nel secondo e nel terzo trimestre, con un calo nel quarto. E' il momento giusto per investire in petrolio.