Prezzi delle Materie Prime

Migliori Piattaforme Di Trading Online Italiane 2018

Broker Caratteristiche Screenshot Apertura Conto
+ · Ampia scelta Materie Prime
· Leva 1:300
· Conto demo gratuito illimitato
· Senza Commissioni
· Deposito Min. 100€
· Trend dei trader
· Trading Nel Weekend
· Piattaforma Professionale
· Zero Commissioni
· Deposito Min. 100€

o delle Materie Prime Aumenta e Diminuisce

 

Capire perché e come i prezzi delle materie prime aumentano o diminuiscono sta alla base del tuo successo nel commercio delle materie prime. Credimi, ci sono tanti commercianti di materie prime che stanno cercando di prendere i tuoi soldi – è una battaglia tra te e loro. Devi essere in grado di assimilare queste conoscenze nella tua regolare ricerca sulle materie prime per trarre profitto da quei movimenti. Altrimenti potresti combattere una battaglia persa.

Le materie prime sono tra gli strumenti finanziari che sono cresciuti in volumi di trading in modo esponenziale grazie alle offerte dei broker che hanno affiancato ai prezzi delle azioni anche i prezzi delle materie prime come oro, petrolio, argento e natural gas. Le materie prime sono scambiati sul mercato allo stesso modo delle azioni e i loro prezzi sono aggiornati secondo le condizioni di mercato così come avviene con il prezzo delle azioni.

 

Trai vantaggio da questi materie prime

I mercati delle materie prime possono essere molto instabili e potrebbe sembrare che non ci sia nesso né logica nei loro movimenti.

La spiegazione di base che si può dare è che i prezzi delle materie prime fluttuano in base alla domanda e all’offerta. Secondo l’andamento del mercato, l’offerta sarà più bassa, i prezzi tendono ad aumentare. Allo stesso modo, offerte più alte in genere significano prezzi delle materie prime più bassi.

Ora, se sei nuovo nell’ambito di questi mercati, forse ti starai chiedendo come fare tutte queste ricerche e come calcolare se ci sarà una domanda o un’offerta inferiore. La risposta è che tu non devi fare tutti i calcoli numerici, ci sono tanti analisti che lo faranno per te. Il tuo compito è quello di raccogliere i dati e decidere in che modo pensi che i prezzi delle materie prime si dovrebbero muovere.

Facciamo un esempio – I future del grano rappresentano un valido esempio nel nostro caso. All’inizio del 2006 i future del grano venivano commerciati intorno ai 2.00$ per bushel, che è al livello minimo del prezzo delle materie prime negli ultimi 20 anni. L’offerta di grano era un po’ bassa rispetto agli standard storici. Il punto importante qui è che la domanda stava davvero iniziando ad alzarsi, il che causò la diminuzione delle offerte. Molto fu dovuto all’aumento dei prezzi del petrolio greggio, che aumentarono rapidamente la domanda di etanolo che viene prodotto dal grano. La domanda stava aumentando anche grazie alla rapida crescita di Paesi come la Cina.

Vedi come il quadro viene fuori. I Prezzi delle Materie Prime erano bassi per il grano e la situazione dell’offerta iniziava a peggiorare. E all’arrivo del nuovo raccolto non ci sarebbe stata nessuna possibilità di errore in un cattivo raccolto nell’anno corrente. Questo è abbastanza da iniziare a capire il mercato delle materie prime, e ciò avrebbe portato i commercianti a pensarci due volte prima di vendere il mercato. Il risultato è che i prezzi salirono alle stelle da circa 2$ al bushel ad oltre 4$ al bushel in un anno. Ciò si traduce in un profitto del 1.000 per cento circa sul margine in quel periodo di commercio.

I reali tassi di interesse sono un’influenza importante sui reali prezzi delle materie prime.

I meccanismi
Alti tassi di interesse riducono la domanda per le materie prime di riserva, o aumentano l’offerta, attraverso una varietà di canali:

  • Aumentando l’incentivo per l’estrazione oggi piuttosto che domani (pensa ai tassi a cui il petrolio viene estratto, l’oro estratto, le foreste disboscate o il bestiame viene raggruppato e ucciso).
  • Diminuendo il desiderio delle aziende di fare inventari (pensa agli inventari del petrolio nei serbatoi).
  • Incoraggiando gli speculatori a cambiare i contratti delle materie prime in buoni ordinari del Tesoro.

 

Tutti e tre i meccanismi lavorano per ridurre il prezzo di mercato delle materie prime, come accaduto quando i reali tassi di interesse erano alti all’inizio del 1980. Una diminuzione dei reali tassi di interesse ottiene l’effetto contrario sui prezzi delle materie prime, abbassando il costo del trasporto degli inventari ed aumentando i prezzi delle materie prime, come accaduto da Agosto 2007 a Settembre 2008.

 

 

Le materie prime sono inclini a cambi di prezzo ciclici. I future sul rame, per esempio, scendono di prezzo nei periodi di recessione economica e salgono quando i commercianti intravedono un recupero. I future del mais possono variare attraverso gli anni seguendo i comportamenti di coltivatori e compratori. Questi modelli di prezzo delle materie prime sono a lungo termine, tipicamente annuali. I modelli dei prezzi delle materie prime che si formano dalle azioni di migliaia di commercianti si possono sviluppare attraverso mesi, anni, giorni, o anche ore o minuti.