Scegliere la Migliore Piattaforma per il Trading sulle Materie Prime

Migliori Piattaforme Di Trading Online Italiane 2018

Broker Caratteristiche Screenshot Apertura Conto
+ · Ampia scelta Materie Prime
· Leva 1:300
· Conto demo gratuito illimitato
· Senza Commissioni
· Deposito Min. 100€

Servizio CFD. Il tuo capitale è a rischio
· Trend dei trader
· Trading Nel Weekend
· Piattaforma Professionale
· Zero Commissioni
· Deposito Min. 100€

La piattaforma trading materie prime è uno strumento molto potente, efficace ma allo stesso tempo gratuito che i broker online mettono a disposizione dei propri clienti al fine di farli negoziare online con il massimo della praticità. La concorrenza tra le varie piattaforme offerte hanno alzato notevolmente gli standard delle stesse. Ma come si può scegliere la migliore piattaforma per il trading delle materie prime? E' una domanda che ci hanno posto molti dei nostri lettori e alla quale abbiamo risposto con il tempo, ricercando tra le migliori piattaforme per il trading, alcune delle quali sono infatti diventate tra le più apprezzate in Italia e in Europa. Nella tabella sottostante, inseriamo alcune piattaforme trading materie prime che vi invitiamo a valutare personalmente.

 

Cosa si può Negoziare Con le Piattaforme

La pratica di negoziazione delle materie prime o dicendola più in gergo tecnico il trading commodities può essere svolta facilmente attraverso le piattaforme software offerte gratuitamente dai broker online. Vediamo ora in che modo si può fare trading su materie prime online:

  • ETF e Futures: rappresentano il principale metodo d'investimento in materie prime. Si può fare trading online sull'oro, petrolio, gas naturale, argento, platino, palladio, cotone, olio per riscaldamento, grano, mais, caffè ecc.
  • Azioni: le piattaforme trading su materie prime consentono di acquistare lotti di CFD su azioni legate alle materie prime. Ad esempio, si può investire su società aurifere, ovvero quelle specializzate nell'estrazione dell'oro come ad esempio la famosa Barrick Gold, società di estrazione mineraria americana.

Pro e Contro degli Strumenti Negoziabili sulle Piattaforme

Ogni strumento finanziario negoziabile ha i suoi punti di forza e i suoi punti deboli, ma le piattaforme di trading su materie prime consentono di diversificare il proprio portafoglio in modo tale da poter ottimizzare il proprio investimento in base al proprio budget e ai propri obiettivi.

  • Pro
  1. Il primo vantaggio riscontrabile è comune per tutti gli strumenti finanziari summenzionati: la varietà di scelta. Infatti, qualunque strumento preferiate, troverete sempre tantissime prodotti specifici. Per quanto riguarda le azioni, ad esempio, potrete fare trading su 2000+ azioni sia italiane che internazionali (comprese tutte le principali società americane, tedesche e cinesi).
  2. Il secondo vantaggio è quello della praticità. Qualunque strumento scegliate, potrete fare affidamento su quotazioni e grafici in tempo reale, con la possibilità di creare delle funzioni avanzate specifiche in base ai grafici, che vi consentiranno di interpretare al meglio le quotazioni ed effettuare analisi tecniche professionali. Questo vale soprattutto per ETF, azioni, futures poiché la per opzioni binarie è solitamente molto più semplificata.

Ecco a voi un esempio di piattaforma trading per investire su materie prime molto popolare:

Gli strumenti finanziari hanno anche dei piccoli svantaggi che non sono connessi al trading online ma che sono insiti nella loro natura. D'altra parte, non esiste una forma di negoziazione sicura al 100%. Se cercate un investimento sicuro, potete comprare titoli di stato ed aspettare 5/10 anni per ottenere un guadagno percentuale di poco conto (in questo caso è una forma di risparmio alternativa, non un "investimento".

Nel trading online si effettuano negoziazioni per ottenere profitti nel breve (anche brevissimo) termine, perciò occorre agire con una strategia e mentalità di profitto e non di semplice "investimento in un deposito bancario". In sintesi: per ottenere profitti più alti e rapidi, occorre correre qualche rischio (scontato, ma è bene ribadirlo.

  • Contro
  1. Azioni: i titoli azionari vanno scelti con cura e data la vastità di scelta soprattutto per quanto riguarda le società internazionali (vedi quelle USA), occorre studiare e tenersi quotidianamente aggiornati per approfittare delle situazioni di mercato favorevoli. Questo non è proprio uno svantaggio, ma per ottenere migliori profitti occorre "studiare il mercato". Noi consigliamo di comprare azioni delle società che forniscono materie prime determinati periodi dell'anno oppure che lavorano a determinati prodotti tecnologici che avranno molto probabilmente un alto impatto sul mercato.
  2. ETF: Negoziare ETF su materie prime comporta qualche difficoltà iniziale per via della nomenclatura dei prodotti negoziabili. Fortunatamente, le piattaforme trading materie prime fanno in modo di facilitarvi in questo intento, proponendovi altresì gli ETF più popolari.