Sudan, Sud Sudan per riparare congiuntamente le infrastrutture petrolifere

Migliori Piattaforme Di Trading Online Italiane 2018

Broker Caratteristiche Screenshot Apertura Conto
+ · Ampia scelta Materie Prime
· Leva 1:300
· Conto demo gratuito illimitato
· Senza Commissioni
· Deposito Min. 100€
· Trend dei trader
· Trading Nel Weekend
· Piattaforma Professionale
· Zero Commissioni
· Deposito Min. 100€

Sudan e Sud Sudan hanno concordato di riparare congiuntamente le infrastrutture petrolifere che sono state danneggiate durante la sanguinosa guerra civile che ha provocato la scissione nel 2011, Reuters rapporti , citando il ministro dell’informazione del Sud Sudan.

L’infrastruttura dovrebbe essere riparata entro i prossimi tre mesi al fine di consentire l’accelerazione della produzione di petrolio nella nazione più giovane in Africa, che ha anche assorbito la maggior parte della ricchezza petrolifera del vecchio paese.

Il Sud Sudan è quasi completamente dipendente dalle entrate petrolifere, non da ultimo a causa della secolare guerra civile in corso nel Sudan unito che ha rovinato l’agricoltura del paese. Inoltre, il nuovo stato sta combattendo la propria guerra civile tra le forze governative e un esercito fedele all’ex vicepresidente Riek Machar.

I due paesi hanno inoltre concordato di istituire una guardia congiunta dei giacimenti petroliferi del Sud Sudan per prevenire attacchi militanti all’industria critica.

Come il Sud Sudan, il Sudan è stato desideroso di costruire un’industria petrolifera dopo la scissione con il Sud Sudan nel 2011. Dopo la secessione, i due paesi sono rimasti reciprocamente dipendenti dalle entrate petrolifere, con il Sud Sudan che detiene il 75% delle riserve petrolifere, mentre il nord possiede l’unica via di trasporto corrente per ottenere petrolio ai mercati internazionali.

Correlati: questo era solo un temporaneo pullback in olio?

I ministri del petrolio dei due paesi hanno annunciato questa settimana un altro passo in direzione di migliori relazioni bilaterali. Essi disse Sudan e Sud Sudan hanno concordato di tentare di riprendere le operazioni in due consorzi di produzione petrolifera del Sud Sudan, i cui lavori sono stati sospesi nel nuovo conflitto in Sud Sudan. Questo aveva lasciato il nuovo paese con una sola compagnia petrolifera.

Il Sudan non sta perdendo la speranza di sviluppare le proprie riserve petrolifere. Una scoperta potenzialmente importante è stata fatta nel 2011 in Al Rawat Block 25, che è attualmente interamente di proprietà della compagnia petrolifera di Stato Sudanet Sudapet. Gli occhi del Sudan hanno iniziato la produzione di 10.000 bpd dal campo, con le riserve sul campo recentemente aggiornate 165 milioni di barili da 19 milioni di barili.

Il Sud Sudan, da parte sua, ha riserve di petrolio stimate da BP a 3,5 miliardi di barili a partire dal 2016. La produzione a partire da marzo 2018, tuttavia, si è levata in piedi a giusto 135.000 bpd .

Lascia un commento